Ragionamento di Kushti a proposito di EIP27

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Affrontare le alternative citate dalla comunità

Prima di tutto, dobbiamo capire le alternative, poiché non è del tutto chiaro se l’affitto dello stoccaggio sarà sufficiente entro la fine dell’emissione attuale e quanto saranno fluidi i premi minerari:

Passare a PoS o fare checkpoint (tramite un altro protocollo blockchain, on-chain o off-chain) sarebbe come cambiare radicalmente le ipotesi di sicurezza del protocollo. Questo non dovrebbe essere considerato.

L’introduzione di alcuni contratti per la partecipazione volontaria dei minatori (alcune idee sono state proposte sul forum ufficiale di Ergo) potrebbe molto probabilmente fallire ed è difficile prevedere come andranno a finire queste cose.

Ulteriori potenziali cambiamenti che i minatori possono prendere in considerazione:

Un approccio delicato potrebbe essere quello di riutilizzare le commissioni di transazione e l’affitto di stoccaggio per pagare una certa % al contratto di riemissione.

Le commissioni di transazione in realtà non fanno parte del protocollo, quindi la modifica di questo contratto può essere eseguita in modo indolore. Questo cambiamento richiederebbe il consenso dei minatori.
La modifica del contratto di affitto dello stoccaggio secondo la logica della maggior parte dei minatori potrebbe essere vista come un cambiamento di politica monetaria, ma è anche possibile che i minatori votino.
L’unico problema è prevedere se i fondi raccolti possono essere sufficienti, inoltre, il contratto di riemissione sarebbe più complesso (in quanto deve pagare non un importo fisso per blocco ma piuttosto una quota, in questo caso probabile).

EIP-27

Ora, sulla natura del cambiamento proposto nell’EIP-27.
Tecnicamente, un cambiamento della curva di emissione è diverso in Bitcoin ed Ergo. In Bitcoin, i nuovi bitcoin vengono creati dal nulla in base al codice del protocollo, la curva di emissione può essere modificata solo tramite hard-fork.
Al contrario, in Ergo l’emissione avviene tramite smart-contract, quindi cose come EIP-27 sono possibili con soft-fork.
Con EIP-27, l’emissione totale rimane la stessa, il contratto di emissione rimane lo stesso. I minatori invieranno parte delle ricompense minerarie in futuro. Per farlo, prima concordandolo collettivamente.

L’unica cosa restrittiva qui è impostata dai minatori per i minatori. E la nuova regola è soft-fork, quindi i minatori possono disattivarla/o cambiarla in futuro con il voto.

Penso che i guadagni in termini di sicurezza criptoeconomica superino le possibili controversie dietro questa proposta.

Fonte:

https://curiaregiscrypto.medium.com/eip-0027-kushtis-feedback-2313492787a5

Articoli Correlati

Risposte